• Laboratori Didattici

    Laboratori Didattici

    La proposta didattica dell’Associazione CamCampania  è rivolta alle scuole di ogni grado, da quelle dell’infanzia alle scuole superiori. Le modalità e gli obiettivi sono calibrati sull’età dei partecipanti. Read more

  • Itinerari

    Itinerari

    Enogastronomia, Sport & Ambiente, Arte & Folklore: CamCampania organizza escursioni e visite guidate, fornisce indicazioni pratiche per turisti e scolaresche alla scoperta del territorio, elaborando itinerari in base al periodo dell’anno e agli eventi del momento: sagre, spettacoli, feste popolari. C’è inoltre la possibilità di organizzare pacchetti (itinerario + pranzo o cena) in collaborazione con le strutture partners. Read more

  • Comunicazione Integrata

    Comunicazione Integrata

    Pianificazione di tutte le azioni di comunicazione per aziende, organizzazioni, enti pubblici e privati, in modo che i flussi comunicativi (interni ed esterni) risultino integrati tra loro. Gli strumenti: Read more

  • Cultural Planning

    Cultural Planning

    Il Cultural Planning si articola in processi di pianificazione strategica per il settore pubblico al cui centro c’è la cultura, per un efficace sviluppo del territorio per il benessere della società. Le risorse culturali risultano infatti fondamentali per lo sviluppo locale, sia in termini occupazionali, che di esternalità generate, sia sociali che economiche. Per attuare il cultural planning, CamCampania: Read more

  • CamCampania Magazine: Unisciti al Network!

    CamCampania Magazine: Unisciti al Network!

    Dal 31 Luglio 2014 CamCampania Magazine è la rivista dell’Associazione culturale CamCampania, network artistico-culturale il cui obiettivo è la valorizzazione del territorio campano e delle sue risorse: umane, artistiche, culturali e ambientali. Read more

Home - CamCampania

BAMBINI SEMPRE PIU' PIGRI: A POMPEI UN CONVEGNO SUL CANTABALLO

Categoria: Generica Scritto da Eugenio Iessi / July 5, 2020

Studi e ricerche scientifiche riportano ogni giorno dati allarmanti sulla sedentarietà dei bambini, sui rischi dell’uso smodato della tecnologia nell’età evolutiva e sull’importanza dell’attività motoria. Fondamentali le raccomandazione dell’organizzazione mondiale

della sanità che impone il divieto assoluto di restare fermi davanti ad uno schermo per i bambini da 0 a 2 anni, mentre dai 2 ai 4 anni i bimbi non dovrebbero essere mai lasciati per più di un’ora a guardare passivamente lo schermo televisivo, come quello di cellulari e tablet, raccomandando almeno tre ore al giorno di attività fisica.

Il primo febbraio alle 10, il Comune di Pompei ospita il convegno “Educare i bambini al movimento con creatività: nuove proposte didattiche”. Medici, docenti ed esperti rifletteranno sull’importanza del movimento nei bambini, che non è solo pratica sportiva ma soprattutto gioco libero e creativo. Sarà un’occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del movimento educativo nei bambini e sulla necessità di stimolare stili di vita sani che fanno bene a corpo e mente.

Ospite del convegno Rosa Cipriano, esperta di movimento creativo, immaginativo, ludico, espressivo che presenterà il Cantaballo, primi esercizi motori cantati e ballati per bambini. Si tratta di una proposta didattica che si basa su canzoni inedite scritte e interpretate dalla stessa Cipriano.

Attraverso il valore educativo della danza e della musica, il Cantaballo insegna ai più piccoli la gioia del muoversi in libertà. “Il 71% dei bambini di oggi preferisce trascorrere il proprio tempo libero utilizzando strumenti digitali come tablet, smartphone, pc, senza fare più esperienza di movimento - spiega Rosa Cipriano - Si parla di ‘analfabetismo motorio’, proprio per indicare il grave deficit dei bambini, che hanno difficoltà a compiere anche i movimenti di base come correre, saltare, arrampicarsi”.

“Eppure – continua l’esperta – il movimento è strettamente correlato allo sviluppo cognitivo: muovendosi il bambino impara a conoscere se stesso, migliora le capacità di relazionarsi con gli altri, sviluppa la propria intelligenza. Quando un fisico è mantenuto attivo anche il cervello ne giova. Il movimento non è solo pratica sportiva, nei bambini è soprattutto gioco libero e spontaneo”.

Durante il convegno, oltre a quella affidata a Rosa Cipriano, sono previste le relazioni di Immacolata Fatatis, specialista in medicina fisica e riabilitativa; Roberto d’Aniello logopedista; Angela Botta, medico-chirurgo; Anna Malinconico, sociologa; Carmen Palumbo, del dipartimento di Scienze Umane, filosofiche e della formazione all’università di Salerno; Debora Adrianopoli, dirigente scolastico a Vico Equense; Pasquale Iezza, dirigente scolastico a Lettere.

 

Thank for sharing!

Info sull'autore


Eugenio Iessi

Laureato in Lettere all'Università degli Studi di Salerno, attualmente specializzando in Filologia Moderna presso l'Università degli Studi di Napoli. Appassionato da sempre di arte e scrittura, autore per la rivista Camcampania.it.