• Laboratori Didattici

    Laboratori Didattici

    La proposta didattica dell’Associazione CamCampania  è rivolta alle scuole di ogni grado, da quelle dell’infanzia alle scuole superiori. Le modalità e gli obiettivi sono calibrati sull’età dei partecipanti. Read more

  • Itinerari

    Itinerari

    Enogastronomia, Sport & Ambiente, Arte & Folklore: CamCampania organizza escursioni e visite guidate, fornisce indicazioni pratiche per turisti e scolaresche alla scoperta del territorio, elaborando itinerari in base al periodo dell’anno e agli eventi del momento: sagre, spettacoli, feste popolari. C’è inoltre la possibilità di organizzare pacchetti (itinerario + pranzo o cena) in collaborazione con le strutture partners. Read more

  • Comunicazione Integrata

    Comunicazione Integrata

    Pianificazione di tutte le azioni di comunicazione per aziende, organizzazioni, enti pubblici e privati, in modo che i flussi comunicativi (interni ed esterni) risultino integrati tra loro. Gli strumenti: Read more

  • Cultural Planning

    Cultural Planning

    Il Cultural Planning si articola in processi di pianificazione strategica per il settore pubblico al cui centro c’è la cultura, per un efficace sviluppo del territorio per il benessere della società. Le risorse culturali risultano infatti fondamentali per lo sviluppo locale, sia in termini occupazionali, che di esternalità generate, sia sociali che economiche. Per attuare il cultural planning, CamCampania: Read more

  • CamCampania Magazine: Unisciti al Network!

    CamCampania Magazine: Unisciti al Network!

    Dal 31 Luglio 2014 CamCampania Magazine è la rivista dell’Associazione culturale CamCampania, network artistico-culturale il cui obiettivo è la valorizzazione del territorio campano e delle sue risorse: umane, artistiche, culturali e ambientali. Read more

Home - CamCampania

L’ANTICO BORGO DI FURORE

Categoria: Conoscere il Territorio Scritto da Fioravante Gargiulo / December 1, 2020

Il Fiordo di Furore è un’insenatura che si incunea all’interno della Costiera Amalfitana ed ha un andamento Nord/Sud.

Anche se è conosciuto col nome di Fiordo in realtà è una Ria, la differenza tra questi due termini sta nel fatto che, il primo è una valle scavata da un antico ghiacciaio, mentre la Ria è stata scavata da un torrente. Nel caso della Ria di Furore il torrente in questione è lo Schiato che ha scavato la valle per un periodo non inferiore ad un milione di anni. La toponomastica del nome Furore, secono lo studioso Camera, deriverebbe dall’asperità del luogo, infatti, quando viene sferzato dalla tempesta il fragore che si sprigiona incute molto timore e spavento.

Furore fece parte del Ducato Amalfitano e per la sua posizione rappresentò un punto di collegamento tra la costa e l’entroterra dalla parte di Lettere, Gragnano e Pimonte, che allora erano i capisaldi di difesa sul versante nord dei Monti Lattari, infatti vi erano collocate tre importanti castelli che, grazie ad un circuito di torri e fortilizi, comunicavano direttamente con Amalfi.

La tradizione vuole che il paese si sia formato grazie all’arrivo di cittadini Amalfitani che, dovendo essere allontanati da Amalfi per le loro idee politiche trovarono ospitalità in questa gola.
All’interno del Fiordo, lungo il lato occidentale, troviamo l’antico villaggio dei pescatori a cui nel XVII secolo si accostò una cartiera che utilizzava la corrente del ruscello per essere azionate. Quindi anche Furore, così come altre cittadine della Costiera Amalfitana, aveva una sua cartiera. La sua presenza, visto l’orografia del territorio, era consentita dalla buona accessibilità dal mare e un approdo protetto dai venti e dal mare aperto, che consentiva al prodotto finale (la carta) di viaggiare velocemente in direzione di altri porti.
L’intero Fiordo, purtroppo, è stato interdetto al pubblico dal 2017 per il forte rischio idrogeologico e ad oggi ancora nulla è stato fatto per poterlo nuovamente renderlo fruibile.

Thank for sharing!

Info sull'autore


Fioravante Gargiulo

Archeologo, appassionato di Fotografia, Socio dell'Associazione CamCampania.