Articoli

ADAM, la mostra fotografica di Simone Trapani

Categoria: Proposte Culturali Scritto da Francesca Andreoli / June 18, 2019

Movart presenta “ADAM”: l’esposizione fotografica di Simone Trapani.

Un inconsueto progetto sul parallelismo analogico incentrato su una raccolta di scatti che ritraggono quattro anni di metamorfosi di “ADAM” (Danilo Maglio) e del suo “ritrattore”, che mostrano e dimostrano tanto la crescita biologica dell’uno, quanto quella artistico-professionale dell’altro.

La genesi è utilizzata come metafora della nascita, in primis, e dell’evoluzione dopo, quest’ultima intesa soprattutto come progresso: in “ADAM”, infatti, si osserva, in un continuo gioco di dialettica, la semplice essenzadell’essere primitivo, quale oggetto di scatti “acerbi” del suo artefice, fino allo sviluppo dell’uomo soggetto-oggetto.All’occhio di chi guarda, chiara vuole essere la sinergia che si plasma tra il creatore ed il creato, insistentemente riproposto, e l’ossessione nella perfezione, che, nel suo percorso itinerante, va incrementandosi, fino a raggiungere il suo apice.

“ADAM” esprime un concetto di genesi ben più ampio ed articolato del solo paragrafo sull’uomo: il progetto, infatti, è diviso in capitoli. Il primo di questi verrà reiterato anche l’anno prossimo con una mostra su “EVA”. Entrambe le mostre trovano nel capitolo della genesi il loro fil rouge.

 

Un tripudio di perfezione non solo per gli occhi di guarda, ma anche per le orecchie, che ascolteranno le note dell’accompagnamento musicale fornito da “Vesuvio Jam Fest”: un’organizzazione giovanile che riunisce artisti o chiunque voglia semplicemente dare sfogo alla propria creatività, attraverso eventi di vario tipo nel territorio partenopeo. Portatrice del messaggio “come suona il mondo”, punta alla creazione di autentici momenti di scambio e integrazione tra diverse culture attraverso la musica e, più in generale, attraverso l’arte.

Il concerto di musica elettronica digitale e strumentale, da loro dotato, è proposto da Dario Savoia e dal gruppo NearbyPlanets: il trasporto emotivo è assicurato.

Il gruppo, originario di Napoli, è composto da: la cantante e chitarrista Gaya “GanjaBle”, il cantante e chitarrista Antonio “Tonka Bean”, il pianista Ciro “MoCo”, Alex “Ligabue” al basso, Dario “Hazelnut” ai Synth e Sfx e Marco “Fiordigusto” alla batteria (acustica/elettrica).

Concluderà la mostra, un video prodotto da Sabrina Coppola, in cui l’artista focalizza e mette in scena il suo personale punto di vista su “ADAM”.

Classe 1997, Sabrina consegue il diploma in Arti Visive presso il Liceo Artistico S.S. Apostoli, e successivamente frequenta il corso di Cinema e Televisione presso la Facoltà di Scienze della Comunicazione del Suor Orsola Benincasa. Tornata a Napoli dopo un periodo di studio a Parigi, l’artista collabora con Movart e StepOne Production, e il suo video è proprio una delle espressioni di questa collaborazione artistica.

Il tutto è stato realizzato grazie a Movart, che continua a credere nella vincita dei talenti e di questi ne fa cavallo di battaglia in quella che è la spasmodica ricerca della bellezza, in tutte le forme possibili.

Ingresso gratuito con possibilità di acquistare le foto in loco.

Thank for sharing!

Info sull'autore