“LA FAMIGLIA DA NOSTALGIA A PROFEZIA”: CONVEGNO A SAN GIUSEPPE VESUVIANO (NA)

Categoria: Attualita' Scritto da Alessandro Irollo / April 1, 2020

L'evento si svolgerà il 14 maggio 2015, alle ore 17:00, a San Giuseppe Vesuviano (NA), presso la sala pinacoteca delle suore Piccole Ancelle. Il convegno “La famiglia da nostalgia a profezia” è promosso dall'associazione “Ianua Spei” e dal comitato “Sì alla Famiglia”.

L’evento è patrocinato dall’assessorato alla cultura del comune stesso e dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Nola. L’occasione è data dai festeggiamenti per la giornata internazionale della famiglia indetta dall’Onu per la giornata immediatamente successiva. Lo scopo che si prefiggono gli organizzatori è quello di riflettere sui nuovi temi che da qualche anno a questa parte hanno visto mutare i capisaldi, le esigenze e i rapporti interni ai nuclei familiari, così come tiene a sottolineare il promotore dell’iniziativa, il dott. Antonio Piccolo: «Ci siamo sentiti chiamati a portare il nostro contributo al dibattito in corso intra ed extra la Chiesa sulle tante problematiche che ci sono intorno al pianeta famiglia. La società contemporanea impone alla nostra quotidianità dei ritmi troppo frenetici e dei continui cambiamenti. È, però, fondamentale trovare spazio per un profondo discernimento, poiché questo rappresenta il dono di vedere oltre le apparenze e al di là di esse». Prendendo le mosse dalla terza assemblea generale dei vescovi – tenutasi lo scorso ottobre e dedicata appunto all’evoluzione che il concetto famiglia ha subito di recente – il convegno sarà, dunque, un momento per discutere dell’influenza e delle conseguenze che i valori veicolati dalla società moderna hanno avuto sull’unione matrimoniale tra uomo e donna. Separazioni, divorzi, coppie di fatto e nozze tra gay, affidamento dei minori e adozioni. Saranno questi i principali temi affrontati dai numerosi relatori chiamati a dire la loro su questi argomenti tanto delicati quanto urgenti. E’ lo stesso Assessore alla Cultura di San Giuseppe Vesuviano, dott. ssa Dolores Leone, a ribadirlo: «Il comune ha deciso di patrocinare l’evento per testimoniare l’importanza dell’incontro. Urge, infatti, ridare centralità alla famiglia non solo in ambito religioso, ma anche in politica, economia, cultura e diritto. Difendere la famiglia, come una realtà sociale, è una questione di giustizia, poiché comporta la salvaguardia del bene dell’intera comunità umana e dei diritti dei genitori e dei figli, in particolar modo dei minori». Un convegno, dunque, che vuole aprirsi al presente nel tentativo di riuscire ad interpretare i tanti fenomeni ad esso legati con lucidità, nella prospettiva non di un rifiuto cieco rispetto al nuovo che avanza, ma di una meditata presa di coscienza dell’evoluzione dei tempi. Nello specifico gli interventi saranno così suddivisi:

- Famiglia e sfida educativa, educare i giovani alla scelta vocazionale del matrimonio
- Crisi di coppia, dal disagio redazionale dei coniugi un'occasione di crescita
- Gruppi famiglia, luogo di formazione spirituale e d'impegno per l'apostolato
- Famiglia e società, tra bisogni e consumismo il Vangelo della sobrietà
- Chiamati ad accogliere, affido e adozione: le motivazioni, le attese, le ansie della famiglia
- Famiglia e volontariato, l'impegno quotidiano nel sociale
- Chi ci separerà... separati e divorziati tra accoglienza e perdono

Tali argomenti saranno trattati da una pletora di esperti - a vario titolo - in materia di famiglia, ovvero: padre Giuseppe d’Oria, della Comunità dei padri giuseppini; alla dott. ssa Alessandra Cipriani, psicologa; al dott. Cosimo De Rinaldis, vicepresidente nazionale Oari Avulss; all’avvocato Elisa Asprone, dell’Ordine degli avvocati di Nola; al prof. Francesco Del Pizzo, sociologo e docente alla PFTIM - Sezione San Tommaso; alla dott. ssa Marianna Giordano, del centro Toniolo di Napoli; alla dott. ssa Giovanna Abbagnara, direttrice di Punto Famiglia; alla dott. ssa Anna Nunziata, responsabile Ufficio interventi sociali del comune di San Giuseppe Vesuviano; al dott. Domenico Airoma, del comitato nazionale “Sì alla Famiglia”. Gli interventi di costoro saranno altresì preceduti dall’introduzione di don Carlino Panzeri, responsabile Ufficio diocesano Pastorale Famiglia della diocesi di Albano. Sarà, invece, una riflessione di don Enzo Bottacini, vicedirettore dell’Ufficio Nazionale per la pastorale famiglia della CEI, a concludere l’incontro. L’intera manifestazione proseguirà, tuttavia, il giorno successivo. Venerdì 15, nel Santuario di San Giuseppe Vesuviano, sarà infatti recitato il rosario meditato “Sì alla vita” di Giovanni Paolo II. A seguire, alle ore 18:30, il parroco don Mario Pesci celebrerà la santa messa. I partecipanti saranno poi invitati all’Happy Family di saluto, organizzato nel salone parrocchiale. Qui lo scrittore umorista Gabriele Aprea, assieme al relatore Gianluca Calvino e alle letture di Rita Raimondo, intratterrà la platea con la presentazione del suo “Il mio psicanalista si è suicidato”, prima dei saluti finali.

Info:

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Thank for sharing!

Info sull'autore


Alessandro Irollo

Direttore Artistico e Responsabile Commerciale per il giornale CamCampania.

Background e Competenze: “Ho maturato diverse esperienze nell’ambito della Comunicazione e del Marketing, anche a livello internazionale, avendo conseguito la Laurea in Comunicazione Internazionale presso l’Università per stranieri di Perugia (Titolo della tesi: “Il principio dello Sviluppo Sostenibile nell’Ordinamento Internazionale). Mi sono occupato inoltre di Risorse Umane per aziende estere e collaboro con associazioni ed enti in qualità di Mediatore Culturale.”