MEMORIAL CORREALE A GRAGNANO

Categoria: Beni Culturali Scritto da Francesca Andreoli / September 23, 2019

Sabato 11 e domenica 12 novembre presso l’Hotel Parco a Gragnano, si terrà il Memorial Correale, la manifestazione per tutti gli amanti di numismatica, filatelia, cartamoneta, cartofilia, bibliofilia, gettoni, telecarte e oggettistica varia.

 

Un’esposizione per rivivere i ricordi del passato e promuovere la coscienza storica, soprattutto nei più giovani, che negli ultimi anni stanno mostrando un sensibile interesse per questi oggetti, appartenuti al passato e pieni di fascino.

Periti specializzati ed esperti operatori del settore metteranno in esposizione, per l’occasione, autentiche rarità quali: monete, francobolli, banconote, decorazioni militari, cartoline, storia postale, gettoni, stampe, orologi, album da collezione, immagini sacre, carte telefoniche, quotidiani, locandine, libri, fumetti, figurine, calendari militari, penne da scrittura, spille, accessori e raccoglitori per collezioni, che però non saranno messi in vendita, ma solo esposti per la mostra.

Ciò che potrà essere acquistato, invece, sarà la moneta in argento per il duecentesimo anniversario della nascita di Francesco De Sanctis, la bimetallica in bronzital-cupronichel per il cinquantesimo anniversario della scomparsa di Totò e, infine, per la serie Italia delle Arti, la moneta in argento I Sassi di Matera, Basilicata.

Saranno presenti gli esperti studiosi di nummi cartacei e monetari Gaetano Russo e Giovanni Ardimento, i quali sveleranno alcune curiosità sulle monete greche, come quella dei “numeri svelati”, che scopre che le lettere riportate sulle monete greche non sono dei monogrammi che rimandano al nome di magistrati monetari, come si è creduto per secoli, ma trattasi della progressione che indica la quantità di monete emesse.

Altre simpatiche bizzarrie legate a monete e francobolli saranno rese note nel corso di questo nostalgico evento che omaggia, già da dieci anni a questa parte, lo splendore e il fascino degli anni che furono.

 

 

Thank for sharing!

Info sull'autore