SANT’ANTONIO ABATE: CONCLUSIONE DEGLI EVENTI “MEMORIAL ART” E “NATALE INSIEME A SANT’ANTONIO ABATE”

Categoria: Conoscere il Territorio Scritto da Carmela La Mura / April 21, 2021

Si sono conclusi durante il fine settimana dell’Epifania gli eventi natalizi organizzati dal Comune di Sant’Antonio Abate per allietare la cittadinanza con musica, spettacoli e mercatini enogastronomici.

Il 5 gennaio i ragazzi della Scuola di Musica Don Mosè Mascolo si sono esibiti con canti natalizi nel contesto degli allegri mercatini enogastronomici.

 In occasione dell'Epifania - 6 gennaio - il “Natale insieme a Sant'Antonio Abate” ha previsto il seguente programma: al mattino dalle ore 10.00 alle ore 13.00 animazione a cura de “I ragazzi del musical”; la sera dalle ore 18.00  si è esibito  invece il gruppo Studio Danza Lady Mary.

Luogo protagonista degli eventi natalizi è stato senza dubbio, oltre alla piazza centrale,  l’Antica Chiesetta dell’Immacolata Concezione: un luogo semisconosciuto ma valorizzato grazie alle iniziative promosse dall’Assessorato alla Cultura, nella figura della Dott.ssa Anna Iolanda D’Antuono, con la direzione artistica di Filomena D’Auria. Presso la Congrega, situata in Via Congrega 2 a Sant’Antonio Abate, si è svolta infatti la kermesse “Memorial Art”: si è trattato del primo memorial in onore dell’artista nonché ex-sindaco di Lettere (1994 - 2002) Giuseppe Comentale. E’ per l’impegno civile e morale di quest’ultimo che l’Amministrazione abatese ha pensato, data la passione per l’arte presepiale di Comentale, di dedicargli un Memorial… E quale luogo migliore se non la caratteristica chiesetta dell’Immacolata Concezione?

Il programma degli eventi è stato molto ricco (si sono svolti dal 17 dicembre 2017 al 6 gennaio 2018) ed ha visto la partecipazione di molti artisti: il 17 dicembre c’è stata l’esibizione del Soprano Mariella Bozzaotre; il 20 dicembre si è svolto il Concerto Musicale del Maestro Alfano; nei giorni 22 e 23 dicembre si è svolta la mostra di abiti presepistici del Maestro Ciro Bianchi; il 26 dicembre c’è stata l’esibizione della Schola Cantorum San Gerardo Maiella; il 27 e 28 dicembre è iniziata la mostra espositiva delle opere del Maestro Mimmo Severino; la kermesse si è infine conclusa il 6 gennaio, alle ore 19:00, con il Concerto del Maestro Pasquale Bozzaotre ed il suo coro.

“Sono molto soddisfatta dell’esito della kermesse - ha affermato la direttrice artistica Filomena D’Auria - il libro visite ha registrato più di 100 visitatori; più di 1.500 visualizzazioni si sono invece registrate per un video pubblicato su Fb relativo all’esibizione del Maestro Ciro Bianchi. Più di una cinquantina gli “addetti ai lavori” e più di 300 le persone che hanno preso parte alla kermesse. La location, l’assessorato alla cultura, l’accoglienza dei gestori del luogo ed il coinvolgimento da parte mia e degli amici artisti che sono stati coinvolti, hanno permesso di mettere in scena un vero e proprio spettacolo.”

“La mia intenzione - ha dichiarato l’Assessore alla Cultura Anna Iolanda D’Antuono - è quella di portare agli onori delle cronache le risorse culturali e i siti di interesse del Comune di Sant’Antonio Abate. Il nostro progetto di valorizzazione è iniziato lo scorso maggio con “Primavera a Villa Cuomo” e prosegue con la valorizzazione dell’antica chiesetta di Sant’Antuono. Ringrazio Filomena D’Auria, Mimmo Severino, Ciro Bianchi, la famiglia Comentale, il Priore Giulio Vernassi e la confraternita, il fotografo Mario Abagnale, perché tutti hanno contribuito al successo della rassegna ma soprattutto ad attirare l’attenzione  su un luogo straordinariamente magico e bello. Altri ringraziamenti vanno agli sponsor. Un particolare ringraziamento va all’amministrazione, al Sindaco Varone e a tutti coloro che hanno creduto in questo mio progetto accordandomi collaborazione e fiducia. Questi primi incontri rientrano in un progetto più vasto che interessa tutto il territorio: continueremo a lavorare in questa direzione affinchè la cittadinanza possa godere dei benefici economici e culturali generati dalle risorse presenti sul territorio.”

Thank for sharing!

Info sull'autore


Carmela La Mura

Laureata in Organizzazione e gestione del patrimonio culturale e ambientale presso l'Università degli Studi di Napoli Federico II.

Socia dell'Associazione CamCampania, appassionata di trekking.