OPERAZIONE SAN GENNARO ART EDIZIONE 2018, ARTE E MUSICA A VIA DUOMO

Categoria: Beni Culturali Scritto da Catello Mario Pace / September 23, 2019

Sabato 22 settembre ore 10.30 a Napoli in via Duomo, presso l’Appartamento del Domenichino, situato al secondo piano del Museo del Tesoro di San Gennaro, il Club per l’UNESCO di Napoli ha organizzato l’ottava edizione della manifestazione dedicata al Santo Patrono.

 

Dopo il successo ottenuto dalle edizioni precedenti della Mostra “Operazione San Gennaro Art”, che ha visto negli anni la partecipazione di numerosi artisti, e la calorosa accoglienza avuta in ambito cittadino, il Club per l’UNESCO di Napoli ha deciso di onorare nuovamente San Gennaro inaugurando l'ottava edizione della mostra d'Arte, scultura e fotografia dal titolo "Operazione San Gennaro Art 2018".

L’esposizione “Operazione San Gennaro  art”, oltre ad essere un atto di riverenza al Santo, si preannuncia come un omaggio alla città di Napoli e al suo Santo Patrono, da parte degli organizzatori e degli artisti partecipanti. Secondo l'UNESCO il lavoro degli artisti e dei creativi è un importante contributo allo sviluppo della società ai fini della realizzazione di legami sociali tra i cittadini e, essendo anche un lavoro intellettuale, consente al singolo di acquisire conoscenze e benessere morale ai fini della diffusione della cultura della pace tra i popoli. L'artista svolge un ruolo importante nella vita e nell'evoluzione della società, meritando l'opportunità di contribuire al suo sviluppo e, come qualsiasi altro cittadino, di esercitare in essa la sua responsabilità, pur mantenendo la sua ispirazione creativa e la libertà di espressione.

 Come ogni anno, numerosi sono gli artisti che partecipano all’evento e allo stesso tempo bisogna riconoscere l’importanza del Club per l’UNESCO che risulta essere un ottimo “trampolino di lancio” per molti artisti emergenti. Il Club per l’UNESCO offre loro la possibilità di farsi conoscere e mostrare potenzialità e capacità, un esempio tra tanti è quello degli alunni del corso di fotografia del Liceo Scientifico Michelangelo Buonarroti, seguiti dalla prof.ssa Loretta Bartoli.

 Una funzione importante è anche quello svolto dalla Deputazione del Tesoro che, già  negli anni passati, ha ospitato la mostra nel prestigioso appartamento del Domenichino, e agli  Enti, Istituzioni (Comune di Napoli), Associazioni, Esperanto, MIA, MENO 100, Libreria Paoline, Libreria UBIK che hanno affiancato e sostenuto moralmente il Club Unesco per la riuscita di tale evento a cui si aggiunge un ringraziamento a tutti gli artisti che partecipano alla mostra con le loro opere d’arte.

Tra gli ospiti interverranno Margherita Calò, storico e critico d’arte, Don Ricardo Carafa Duca d’Andria, Vice Presidente della Deputazione della Real Cappella del Tesoro. Allieterà la manifestazione il Maestro Giovanni Cigliano, con  l’esecuzione di brani classici, eseguiti alla chitarra, mentre saranno proiettati due video realizzati con la collaborazione della giovane Aurora Micieli De Biae.

Tra gli artisti presenti alla mostra:

Renato Aiello

Annamaria Balzano

Loretta Bartoli

Elisabetta Barton

Francisco Basile Pascale

Pina Catino

Valerio Cipriano

Stefania Colizzi

Carlo Cottone

Fortunato Danise

Emanuela Danise

Carmine de Gregorio

Ciro Di Costanzo

Giovanni Di Cecca

Pasquale Gatta

Raffaele Giustino

Massimo Maci

Pasquale Manzo

Marcello Marrucci

Luciana Mascia

Aurora Micieli De Biase

Ruggero Micieli De Biase

Vittorio Musella

Roger Peeraerts

Roberta Picardi

Anna Ponti

Silvia Schettino

Arturo Vastarelli

Lucia Vecchiarelli

Ena Villani

Thank for sharing!

Info sull'autore


Catello Mario Pace

Laureato in Scienze Storiche con il massimo dei voti, giornalista, ricercatore per passione e restauratore per hobby. Credo in una missione di diffusione della cultura come valore imprescindibile per il benessere e la libertà di ogni individuo.  Come disse il filosofo tedesco Hans Georg Gadamer, scomparso il 14 marzo del 2002 alla veneranda età di 102 anni: La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande.