VESUVIUS – 79 D.C., L’ERUZIONE RACCONTATA DA PLINIO

Categoria: Beni Culturali Scritto da Catello Mario Pace / September 23, 2019

 Sabato 20 ottobre con inizio alle ore 20:00 e domenica 21 ottobre a partire dalle 18.30 sarà possibile fare uno dei più straordinari viaggi nel tempo, un salto nel passato di circa due secoli. Il Museo Archeologico di Ercolano (MAV) sbalordirà i suoi visitatori con una delle più sorprendenti e suggestive passeggiate virtuali in due famose città della Campania felix, Ercolano e Pompei poche ore prima della fatale eruzione del 79 d.C.

 

 

“VESUVIUS - 79 d.C., l’eruzione raccontata da Plinio”è la visita guidata con spettacolo proposta dalla Scabec per OPENart>Campania il 20 e il 21 ottobre al Museo Archeologico di Ercolano (MAV) nella sua versione 4.0, con nuovi percorsi ed installazioni virtuali.

Il MAV, nato nel 2003 e gestito dalla Fondazione Cives, ripropone attraverso filmati, animazioni e speciali ricostruzioni in 3d, un sorprendente viaggio tra le strade di Ercolano e Pompei poco prima della fatale eruzione vesuviana del 79: in una stanza con sei pannelli sarà possibile ammirare il panorama dell’area sacra dell’antica città d’Ercole prima che venisse sepolta dall’eruzione, la stessa vista la si potrà apprezzare attraverso un visore; effetti di luce e di fumo ricostruiscono un attraversamento nella nube ardente che investì l'area nel 79 d.C..

Al termine della visita la Space Gallery del museo ospiterà una rievocazione storica dell’eruzione con le celebri lettere di Plinio il Giovane a Tacito attraverso la narrazione di Gianmatteo Matullo archeologo che da anni collabora con le Soprintendenze di Lazio e Campania e con l'Herculaneum Conservation Project. “Con questo appuntamento – dichiara la Vicepresidente della SCABEC Teresa Armato - continua la collaborazione tra il MAV e la SCABEC. Una serie di iniziative inserite in una strategia complessiva della Regione Campania che ha individuato nell’area di Ercolano e del Vesuvio il centro di importanti progetti di valorizzazione e di sviluppo culturale e territoriale”. Il racconto si configura come una cronaca avvincente dei fatti accaduti in quella tragica giornata: grazie ad atmosfere visive e sonore, frutto di un mix di teatralità ed effetti digitali, il pubblico sarà trasportato nel vivo dell’evento catastrofico.“Continua così il percorso di valorizzazione dell’eccezionale patrimonio ambientale e culturale vesuviano intrapreso dal MAV” sottolinea il presidente della Fondazione Cives Luigi Vicinanza.

Per. Info e prenotazioni al numero 081 7776843 dal martedì alla domenica; dalle ore 10.00 alle ore 16.00. Ingresso 5 euro.

 

 

Thank for sharing!

Info sull'autore


Catello Mario Pace

Laureato in Scienze Storiche con il massimo dei voti, giornalista, ricercatore per passione e restauratore per hobby. Credo in una missione di diffusione della cultura come valore imprescindibile per il benessere e la libertà di ogni individuo.  Come disse il filosofo tedesco Hans Georg Gadamer, scomparso il 14 marzo del 2002 alla veneranda età di 102 anni: La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande.