CONVEGNO SULLA CERTOSA DI SAN GIACOMO DI PIZZAUTO

Categoria: Beni Culturali Scritto da Fioravante Gargiulo / November 17, 2019

Giovedì 26 maggio ore 18.30 nella “Casa del Cittadino” sita ad Angri, si terrà un convegno intitolato “Certosa di San Giacomo Quale Futuro?”.

Parteciperanno all’evento: il giornalista Paolo Novi come moderatore, interverranno il Sindaco di Angri Cosimo Ferraioli, Antonio Braca Storico dell’Arte Soprintendenza B.S.A.E. SA e AV, Gina Fusco presidente della Minerva, Caterina Bellucci responsabile comitato Certosa e Gerardo Sorrentino storico e autore del libro “La certosa di S. Giacomo di Pizzauto e il feudo di Cancelleria” e di numerosi volumi monografici sul nostro territorio.

Legato a questo convegno, il giorno 24 maggio, è stato fatto un incontro tra storici, giornalisti, tecnici e fotografi per documentare lo stato di conservazioni. In questa circostanza sono state fatte interviste ad alcuni storici e tecnici e riprese fotografiche, avvalendosi anche di un drone per le foto aeree.

La Certosa di Pizzauto venne realizzata nel secondo cinquantennio del secolo XIV nel feudo di Cancelleria da Giacomo Arcuccio per i monaci Certosini di Capri. La Certosa  ha avuto vita per circa sei secoli fino agli inizi del XIX secolo, quando fu incamerata dal governo francese nel 1806 e acquistata dal Cavaliere Andrea Dino che l’adattò ad uso abitativo dei coloni del Feudo. Dopo ulteriori passaggi la Certosa pervenne ai principi di Cerenzia Gianuzzi-Savelli, che lottizzarono i beni e la stessa Certosa, cedendoli a metà dello scorso secolo ai contadini della zona.

Fonti:

G. Sorrentino / E. C. Marinino, S. Antonio Abate storia civile e religiosa del paese e del suo territorio, 1983.

G. Sorrentino / E. C. Marinino, La certosa di S. Giacomo di Pizzauto e il feudo di Cancelleria, 1988.

G. Sorrentino / E. C. Marinino, S. Antonio Abate un paese un santo, 2000.

Thank for sharing!

Info sull'autore


Fioravante Gargiulo

Archeologo, appassionato di Fotografia, Socio dell'Associazione CamCampania.