TORRE DEL GRECO: PARTE "THE SPACE... IL VILLAGGIO PIZZA & FOOD" 2016

Categoria: Feste Popolari Scritto da Palma Emanuela Abagnale / November 18, 2019

Parte domani sera, venerdì primo luglio, la terza edizione di “The space… Il villaggio pizza & food”, la kermesse gastronomica che fino al 10 luglio trasformerà il lungomare di Torre del Greco nella più grande pizzeria all’aperto della Campania.

Dieci aziende presenti per nove forni e un angolo friggitoria, area food con specialità campane cucinate anche con l’utilizzo di Car B Q (auto e mezzi trasformati in barbecue), posti a sedere a ridosso del mare con lo sfondo del Golfo di Napoli.

Un’atmosfera straordinaria alla quale sarà dato il via alle ore 18 con il tradizione taglio del nastro, alla presenza tra gli altri del sindaco di Torre del Greco, Ciro Borriello, la cui amministrazione comunale ha dato il proprio patrocinio all’evento.

Tante le iniziative collaterali: nell’area eventi realizzata dagli organizzatori si esibiranno gli ospiti che di volta in volta arricchiranno il programma. Primi a salire sul palco “I soliti tappi”, ovvero Antonio Manganiello e Luca Sepe, protagonisti nella serata inaugurale della kermesse. Sabato 2 luglio sarà allestito un maxischermo per assistere alla partita Italia-Germania, valida per i quarti di finale del Campionato europeo di calcio in corso di svolgimento in Francia. Il 5 luglio sarà la volta della comicità di Alessandro Bolide, mentre il giorno seguente sul palco salirà l’irreverente allegria di Tony Tammaro. Venerdì 8 luglio ancora un comico di Made in Sud in via Litoranea: si tratta di Edoardo Guadagno. Domenica 10 grande conclusione con il Summer space festival, musica no stop per appassionati e curiosi.

Ma “The space… Il Villaggio pizza & food” riserverà tante altre sorprese ai numerosi visitatori (si annunciano più di centomila persone nei dieci giorni della manifestazione promossa in Litoranea): tra quelle più interessanti, il museo interattivo della pizza, un percorso tra storia e tradizione, per toccare con mano l’evoluzione nella lavorazione del prodotto gastronomico made in Italy più conosciuto al mondo.

Nell’area di “CasaRossopomodoro per Unicef” previste ogni giorno due lezioni impartite da importanti chef: alle 19 in campo la cucina tradizionale, alle 20.30 sarà la volta della pizza. Sullo sfondo una buona azione: il ricavato delle lezioni sarà infatti devoluto alla sezione napoletana di Unicef, per le iniziative dell’associazione a favore dei bambini meno fortunati.

Novità anche per la viabilità: nella zona interessata (primo tratto di via Litoranea) sarà istituito ogni sera, dalle 18 a fine programmazione) il senso unico in direzione Torre Annunziata, mentre già da giorni a ridosso del Villaggio pizza & food è vietata la sosta. Attivi numerosi parcheggi in via Litoranea, con i visitatori che potranno anche utilizzare le aree di via De Gasperi (a ridosso di palazzo La Salle) e via Nazionale (di fronte alla chiesa del Buon Consiglio), collegate dagli organizzatori all’area eventi con apposite navette.

IL PROGRAMMA / CALENDARIO CASAROSSOPOMODORO PER UNICEF:

 

Scuola di cucina (dalle 19 alle 20:30)

 

 

Venerdì 1 luglio

Antonio Sorrentino e Enzo De Angelis

Caprese di seppia alla brace, carpaccio di zucchine e caviale al nero

Sabato 2 luglio

Arturo Fusco

Baccalà in crosta di patate con bufala affumicata al profumo di rosmarino con coulis di pomodoro olive di Gaeta e capperi in fiore

Domenica 3 luglio

Giacomo Luongo

Rombo all’aneto con maionese al lime, praline di ricotta alle erbe cipolline e mango marinato

Lunedì 4 luglio

Andrea Napolitano

Spigola di lenza, sua pelle croccante, patate viola, asparagi di mare e pomodori confit.

Martedì 5 luglio

Pietro Parisi

Interpretazione di colatura di alici

Mercoledì 6 luglio

Antonio Arfe

Cupoletta di zucchine marinate ripiena di ricotta di bufala aromatizzata e gamberi profumati agli agrumi di Sorrento

Giovedì 7 luglio

Stefano Callegaro

Lasagnetta estiva al pane carasau

Venerdì 8 luglio

Patrizio Rispo e Mario Porfito con Antonio Sorrentino ed Enzo De Angelis

La cucina è un film

Sabato 9 luglio

Paolo Gramaglia

Il Vesuvio, Fuochi e Fiamme

Domenica 10 luglio

Fabio Ometo

Marinato  di baccalà in casseruola velato al pomodoro, salsa dolce alle olive nere di Gaeta, olio fumé e origano fresco

 

Scuola di pizza (dalle 21 alle 22:30)

 

Venerdì 1 luglio

Davide Civitiello

Impasto al cuor di cereali con provola affumicata, limone di Sorrento e pepe

Sabato 2 luglio

Antonio Tucci

Provola affumicata, filetti di Papaccella napoletana, olive nere, capperi di salina, finocchietto

Domenica 3 luglio

Teresa Iorio

La pizza dell'estate con alici fresce, pomodoro giallo, olive e capperi

Lunedì 4 luglio

Salvatore Lioniello

il frutto dell'estate: mozzarella, fichi, pancetta e cialda di grana croccante

Martedì 5 luglio

Carlo Sammarco

Tris di pomodori: datterino giallo e rosso, tocchetti cuore di bue, basilico, mozzarella di bufala, rucola, pesto di basilico

Mercoledì 6 luglio

Valentino Libro

Pizza Libro’s

Giovedì 7 luglio

Angelo Pezzella

Impasto classico con datterini, burrata e crudo di Parma

Venerdì 8 luglio

Vincenzo Capuano

Classico din estate con provola, peperoncini verdi e pomodorini del piennolo

Sabato 9 luglio

Ferdinando Di Giulio

Montarara ai due pomodori giallo e rosso

Domenica 10 luglio

Simone Fortunato

La fritta con mortadella, crocché e pistacchi

Thank for sharing!

Info sull'autore


Palma Emanuela Abagnale

Direttore responsabile della rivista CamCampania

Background e Competenze:  “Le mie principali qualifiche sono quelle di Giornalista Pubblicista (iscritta da luglio 2014 all’Albo dei giornalisti pubblicisti della Campania) e di Cultural Manager (avendo conseguito la Laurea magistrale in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale e Ambientale presso l’Università Federico II di Napoli - Titolo della tesi: “La Comunicazione Integrata per la valorizzazione del territorio). Sono appassionata d’arte e fotografia; raccontare (anche per immagini) e organizzare eventi è ciò che faccio dal 2010 per CamCampania, network artistico-culturale che valorizza beni ambientali e culturali (materiali e immateriali) attraverso la comunicazione integrata.