ANDAR PER SENTIERI A ISCHIA

Categoria: Conoscere il Territorio Scritto da Rosa Regine / February 23, 2020

Da domani 11 e fino al 14 maggio per il quinto anno consecutivo ci sarà a Ischia la manifestazione Andar per sentieri.  Grazie all’iniziativa della Pro Loco Panza d’Ischia, in collaborazione con le associazioni Nemo e la sottosezione del CAI Isola d’Ischia e

con la partecipazione della Pro Loco Serrara Fontana e della Pro Loco Succhivo sarà data ancora una volta la possibilità a residenti e turisti di conoscere e apprezzare la parte alta dell’isola, la sua natura e i suoi panorami unici al mondo, in compagnia di guide esperte che condurranno chi ne avrà voglia in vari percorsi escursionistici. Abbiamo raccolto delle informazioni in più chiedendo a Marianna Polverino e a Francesco Mattera, la prima guida ambientale escursionistica, libera professionista che si è affiancata da qualche anno alle guide delle associazioni che organizzano l’evento, come lo stesso Francesco Mattera, presente sin dalla prima edizione, e reggente della sottosezione CAI isola d’Ischia, nonchè membro della Pro Loco e dell’associazione Nemo. Ci hanno raccontato che quest’anno ai consueti percorsi se ne aggiunge uno che va da Serrara Fontana a Succhivo. Le associazioni hanno anche deciso di coinvolgere nell’iniziativa le scuole dell’isola, in maniera diretta, infatti accompagneranno dei ragazzi dell’istituto Mennella venerdì e sabato mattina in queste escursioni. Ci sarà poi la possibilità per turisti ed isolani di effettuare un’escursione al tramonto verso la cresta dell’Epomeo, e di partecipare alla festa finale sempre all’Epomeo nei pressi del locale il Miscillo.

Per Marianna: “Divertimento per l’isolano e per il turista che scopre l’isola in compagnia dei suoi abitanti, che spesso partecipano alle escursioni raccontando aneddoti e storie, un valore aggiunto insomma.  L’invito agli isolani a partecipare alle giornate di pulizia ancora più che a quelle delle escursioni perché anche così si fanno le passeggiate nella natura, che sono molto più informali e godibili perché non ci sono le dinamiche e  i ritmi non serrati ma sostenuti delle escursioni, necessari per completare i percorsi e far vedere a tutti quanto più possibile. Di recente sono gli albergatori che conducono con loro i turisti a pulire i sentieri, perché questi sono molto curiosi, e hanno capito che possono vedere le cose con più calma, mentre da parte degli isolani ci vorrebbe un po’ più di senso civico e partecipazione, senza stare a pensare che c’è sempre qualcun altro che si occupi del proprio territorio.  Anche le amministrazioni dovrebbero partecipare più attivamente possibile, perché il beneficio non è solo quello diretto delle associazioni o di noi guide ma anche dei comuni stessi, e dell’isola.

Il sentiero più bello per me è quello di Piano Liguori perché si riesce a cogliere l’essenziale dell’isola, cioé i vigneti, gli orti e il mare e a isolarsi, e poi c’è il sentiero chiamato “Fiaiano – Buonopane. Tra sorgenti e vulcani”, che comprende la sosta all’azienda agricola del Cannavale, che ben rappresenta l’Ischia che sta cambiando, che punta ad un turismo più sostenibile, dove si riscopre l’importanza del cibo a km zero, del biologico e che offre la possibilità ai giovani di restare a Ischia per fare qualcosa non solo per sé ma anche per la propria terra.”

Per Francesco: “ La pulizia dei sentieri prima della manifestazione è particolarmente gradita dai comuni che vedono di buon occhio l’iniziativa che sta attirando sempre più turisti.

Gli obiettivi di Andar per sentieri e Andar per cantine (quest’ultimo nel periodo della vendemmia) sono condivisi da tutte e tre le associazioni.

Anche la sottosezione del CAI isola d’Ischia compie cinque anni e li ha festeggiati con la nascita di due gruppi: il Gruppo Tutela Ambiente Montano - TAM con Vito Forni dell’agenzia Cercopithecus come suo  referente, e con soci che hanno fatto un corso per proporre progetti fattivi di salvaguardia dell’ambiente, e il Gruppo Roccia, con attività alpinistiche, di arrampicata, con Giuseppe Morgera dell’Associazione Ischia Verticale come suo referente. Se le attività principali della sottosezione sono la manutenzione e la pulizia dei sentieri, attività condivise peraltro anche dalle altre associazioni, ad esse abbiamo aggiunto la tracciatura dei sentieri stessi, quasi completata, e l’idea di poter pubblicare una carta escursionistica entro fine anno, se ci saranno i fondi necessari.

Andar per sentieri e Andar per cantine sono un modo  per scoprire “l’anima verde” dell’isola, che è quella legata alla sua vera identità, di gente che lavorava la terra, un’identità contadina, non solo l’immaginario terme e mare del turismo di massa e sono anche un mezzo per gli isolani per riappropriarsi del proprio territorio, quindi della propria storia.

La manifestazione andar per sentieri prevede due percorsi al giorno. Si raccomanda ai partecipanti di indossare e portare quanto necessario per le escursioni.”

Per i dettagli delle escursioni visitate la pagina facebook dell’iniziativa: https://www.facebook.com/notes/andar-per-sentieri-ischia/andarpersentieri2017-il-calendario/1152670974844754/   (Foto di Antonello De Rosa)

Thank for sharing!

Info sull'autore


Rosa Regine

Rosa Regine è nata a Ischia (NA), nel  2009 ha conseguito la laurea triennale nel corso di laurea (CdL) in Cultura e amministrazione dei beni culturali presso l’Università degli studi di Napoli “Federico II”, discutendo una tesi in Storia greca dal titolo “Il mito di Tifeo ad Ischia. Dalla condanna greca al recupero locale”, e nel 2012 presso lo stesso Ateneo ha raggiunto anche l’obbiettivo del diploma magistrale nel CdL in Organizzazione e gestione del patrimonio culturale ed ambientale, con una tesi in Bibliografia e Biblioteconomia dal titolo “I canali vecchi e nuovi di diffusione del libro”. Da sempre interessata all’arte e alla cultura, appena dopo la laurea magistrale inizia un percorso di approfondimento della formazione professionale per il settore dell’editoria, degli archivi e delle biblioteche, che la porta a conseguire nel 2015 il diploma della Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica dell’Archivio di Stato di Napoli. Per conto dell’Associazione napoletana Librincircolo realizza l’evento Book-mob a Ischia. Attualmente lavora a Milano presso la Cittadella degli Archivi e sta per conseguire il diploma del master di I livello dell’ISSR “San Pietro” di Caserta in Biblioteconomia e Archivistica ecclesiastica. Ha seguito un corso biennale per animatore diocesano del turismo religioso e culturale, concludendo l’esperienza  teorica con un servizio di guida presso alcune chiese del comune di Forio d’Ischia.