IL CAI-SOTTOSEZIONE ISOLE DI ISCHIA E PROCIDA PRESENTA IL CALENDARIO DELLE ATTIVITÀ 2019

Categoria: Conoscere il Territorio Scritto da Rosa Regine / December 9, 2019

“La libertà è una forma di disciplina”: nel testo di questa canzone di Giovanni Lindo Ferretti veniva affrontata la questione dell’uso intensivo e disorganizzato delle mete preferite dai turisti in alta quota che, se non ben gestite, si trasformano in prodotti da

consumare senza responsabilità. La sottosezione del CAI-isole di Ischia e Procida intende parlare di questo e di altri temi il prossimo sabato 6 aprile dalle 17 alle 20 presso la Sala Marinai d'Italia di Forio. Interverranno: Francesco Del Deo (Sindaco di Forio) parlerà delle attività previste sul territorio comunale; Rosario Caruso (Sindaco di Serrara Fontana) parlerà delle attività previste sul territorio comunale; Dionigi Gaudioso (Sindaco di Barano) parlerà delle attività previste sul territorio comunale, in particolar modo della ripresa dei sentieri della lucertola; Enzo Ferrandino (Sindaco del Comune di Ischia) che parlerà della sistemazione del sentiero in zona Piano Liguori; Giovan Battista Castagna (Sindaco di Casamicciola) che parlerà della problematica legata alle pinete malate; Giacomo Pascale (Sindaco di Lacco Ameno) parlerà delle attività previste sul territorio comunale; Giacomo Benedetti (Presidente Commissione Nazionale Centrale Rifugi e Opere Alpine del CAI) che parlerà del mondo dei Rifugi del CAI; Marcello Borrone (Coordinatore Gruppo di lavoro rifugi CAI Centro- Sud-Isole) che parlerà del rapporto tra rifugi e sentieri e della sua particolare declinazione nello spazio Mediterraneo; Umberto del Vecchio (Presidente del CAI Napoli, che illustrerà i prossimi corsi che i soci possono frequentare, tra alpinismo, escursionismo, cicloescursionismo, scialpinismo, speleologia, arrampicata libera e vie ferrate; Luca d’Ambra (Presidente di Federalberghi Ischia) invece parlerà dello stato dell’arte del turismo sull’isola; Vito Forni (Responsabile gruppo Tutela Ambiente Montano del CAI Ischia) presenterà un progetto di recupero ambientale sull’isola; Giuseppe Morgera (Referente gruppo roccia Aenaria Rock del CAI Ischia) parlerà delle attività legate all’arrampicata sull’isola; Tommaso Pilato (AD Ischia News) interverrà sui trend del web inerenti le ricerche legate al trekking ed alla sentieristica dell’isola; Leonardo Polito (Presidente Proloco Panza) parlerà dell’iniziativa Andar per Sentieri; Gianluca Iacono (Presidente Associazione Nemo) parlerà di una nuova iniziativa che si vuole lanciare sul territorio; Giovannangelo De Angelis (Reggente della sottosezione CAI Ischia) parlerà delle attività in programma dalla sottosezione per il 2019. A moderare, il past reggente Francesco Mattera. Al termine sarà servito un rinfresco a buffet realizzato dai soci della sottosezione. Durante il convegno sarà possibile fare e/o rinnovare l’iscrizione al CAI Ischia.

Grazie alle numerose attività dedicate alla parte in rilievo delle isole di Ischia e Procida, organizzate sia dal CAI che dalle associazioni presenti sul territorio, sta avvenendo quanto è accaduto solo in minima parte finora per le altre tipologie di turismo, da quello termale di Ischia a quello balneare, culturale e religioso di entrambe le isole dell’arcipelago campano: una destagionalizzazione turistica senza precedenti. Il sentiero è da considerarsi una “infrastruttura turistica” dotata di un’importanza strategica paragonabile a quella di un porto. Dove c’è un sentiero ben manutenuto, comunicato e servito, l’indotto turistico cresce e si destagionalizza. Certo, servono investimenti, e serve rafforzare la cultura del territorio e delle sue potenzialità. Allora ben vengano incontri come questo di sabato prossimo, dove saranno presentate le attività in calendario per il 2019 del CAI-isole di Ischia e Procida, e si spera anche che una maggiore consapevolezza delle ricchezze del proprio territorio induca gli isolani a farsi partecipi del percorso di inserimento del tracciato isolano all’interno dell’ambizioso progetto “Sentiero Italia” del CAI, il sentiero più lungo del mondo (6166km).

Thank for sharing!

Info sull'autore


Rosa Regine

Rosa Regine è nata a Ischia (NA), nel  2009 ha conseguito la laurea triennale nel corso di laurea (CdL) in Cultura e amministrazione dei beni culturali presso l’Università degli studi di Napoli “Federico II”, discutendo una tesi in Storia greca dal titolo “Il mito di Tifeo ad Ischia. Dalla condanna greca al recupero locale”, e nel 2012 presso lo stesso Ateneo ha raggiunto anche l’obbiettivo del diploma magistrale nel CdL in Organizzazione e gestione del patrimonio culturale ed ambientale, con una tesi in Bibliografia e Biblioteconomia dal titolo “I canali vecchi e nuovi di diffusione del libro”. Da sempre interessata all’arte e alla cultura, appena dopo la laurea magistrale inizia un percorso di approfondimento della formazione professionale per il settore dell’editoria, degli archivi e delle biblioteche, che la porta a conseguire nel 2015 il diploma della Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica dell’Archivio di Stato di Napoli. Per conto dell’Associazione napoletana Librincircolo realizza l’evento Book-mob a Ischia. Attualmente lavora a Milano presso la Cittadella degli Archivi e sta per conseguire il diploma del master di I livello dell’ISSR “San Pietro” di Caserta in Biblioteconomia e Archivistica ecclesiastica. Ha seguito un corso biennale per animatore diocesano del turismo religioso e culturale, concludendo l’esperienza  teorica con un servizio di guida presso alcune chiese del comune di Forio d’Ischia.