RISTORANTE GERANI A SANTA MARIA LA CARITÀ

Categoria: Sapori Campani Scritto da Palma Emanuela Abagnale / November 18, 2019

A Santa Maria la Carità, da alcuni mesi, esiste una nuova realtà ristorativa, il Ristorante Gerani, gestito dallo Chef Giovanni Sorrentino (originario di Sant’Antonio Abate), formatosi grazie alle sue esperienze in Italia e all’estero,

presso importanti strutture, tra cui l’Andana di Alain Ducasse, la Torre del Saraceno di Gennaro Esposito, Il Grand Hotel Angiolieri con Michele Deleo, lo Chalet d’Adrien in Svizzera francese con Mirto Marchesi. Dopo le tante esperienze, Giovanni ha scelto di mettersi in proprio aprendo con la moglie Regina il suo locale a Santa Maria la Carità. Quella di Giovanni è una cucina creativa d’autore ma a costi contenuti, soprattutto a pranzo, grazie ad un menù che a soli 10 euro offre un pranzo completo dall’antipasto alla frutta, bibite incluse. Fa da padrona la cucina mediterranea, con prodotti tipici e solo di stagione, insieme ad una ben assortita carta dei vini, campani e nazionali. Gerani è aperto a pranzo e a cena, chiuso il lunedì. Ogni venerdì sera c’è musica live. Disponibili menù per banchetti, alla carta e degustazione. Sala climatizzata.

INFO:

Via Petraro 1, Santa Maria la Carità (NA)

Tel.: +39 081 8744361 / +39 320 6332544

Web: www.geraniristorante.it

Thank for sharing!

Info sull'autore


Palma Emanuela Abagnale

Direttore responsabile della rivista CamCampania

Background e Competenze:  “Le mie principali qualifiche sono quelle di Giornalista Pubblicista (iscritta da luglio 2014 all’Albo dei giornalisti pubblicisti della Campania) e di Cultural Manager (avendo conseguito la Laurea magistrale in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale e Ambientale presso l’Università Federico II di Napoli - Titolo della tesi: “La Comunicazione Integrata per la valorizzazione del territorio). Sono appassionata d’arte e fotografia; raccontare (anche per immagini) e organizzare eventi è ciò che faccio dal 2010 per CamCampania, network artistico-culturale che valorizza beni ambientali e culturali (materiali e immateriali) attraverso la comunicazione integrata.