“INFORMAL POINTS OF VIEW” DI TONY AFELTRA”: VERNISSAGE E APERITIVO CON L’ARTISTA PRESSO VIA PORTO SALUMERIA&CUCINA

Categoria: Arte e Folklore Scritto da Palma Emanuela Abagnale / October 20, 2019

Giovedì 20 aprile, a partire dalle 19:00, presso il Ristorante Via Porto Salumeria&Cucina di Salerno si terrà il VernissageInformal Points of view” di Tony Afeltra, artista abatese. Si tratta della seconda mostra organizzata presso il suggestivo locale dalla Dott.ssa Annamaria Parlato (PAMart e 2Ingredienti Arte&Cibo).

L’evento fa parte delle sue “Cene dell’Arte” questa volta incentrato sul lavoro dell’artista vesuviano Tony Afeltra.

IL LOCALE

La famiglia Salvati, che gestisce in maniera impeccabile il Ristorante Via Porto, ha intenzione di trasformare il locale in un polo multidisciplinare, in cui la cultura abbia sempre un occhio di riguardo, in cui ci sia la disponibilità ad accogliere manifestazioni musicali, artistiche, presentazioni letterarie e iniziative socio-didattiche, anche per le associazioni presenti sul territorio salernitano. Inoltre lo chef Carlo Libano, che guida la cucina, e l’Ingegnere Mario Salvati hanno stipulato un forte sodalizio per fare in modo che la gastronomia raggiunga livelli d’eccellenza e che riesca soddisfare i palati più esigenti. I prodotti del territorio sono il “cavallo di battaglia” del Ristorante Via Porto, con un occhio di riguardo a quelli con presidio Slow Food.

L’ARTISTA

Tony Afeltra risiede a lavora a Sant’Antonio Abate. Montatore, restauratore di opere d’arte contemporanea, decoratore, scenografo per cinema, teatro e televisione, docente all’ “Accademia di Belle Arti Fidia” di Vibo Valenzia, ha mosso i primi passi focalizzando la sua ricerca artistica sull’Arte Concettuale, il cui fine non è solo il godimento estetico, bensì la rielaborazione di idee, la presa di coscienza di ciò che è a monte degli oggetti pensati, in apparenza semplici ma in realtà molto complessi. Le sue “Visioni Vesuviane”, a metà tra pittura e installazione, assieme a sculture ceramiche e lavori di sperimentazione materica saranno esposte per un mese al Ristorante Via Porto. Il pubblico potrà percepirne tutta l’essenza e concentrarsi sul concetto di “vesuvianità forte e preponderante” come egli stesso la definisce, che da anni ormai impegna l’artista in una ricerca spasmodica ed emozionale.

L’APERITIVO

L’aperitivo che sarà servito durante il vernissage, questa volta è stato ideato pensando ai resti archeologici, alla cucina dei Romani e ai piatti antichi del territorio Agro-Nolano, proprio alle falde del Vesuvio. I finger d’autore proposti saranno composti da melanzane “spaccate al forno”, calzoncelli con scarola ripassata, pasta e fagioli con l’occhio “ ‘mpaccata”, trippa con patate e frittata di cipollotto nocerino DOP. In abbinamento Gragnano Santacosta DOP penisola Sorrentina, un vino a base di piedirosso e sciascinoso dal carattere ben definito, fresco e piacevole, perfetto da abbinare alle pietanze della tradizione popolare campana.

A presentare la serata vi sarà la giornalista enogastronomica Annamaria Parlato, con il coordinamento dell’agenzia di marketing e comunicazione Jump Up di Mercato San Severino.

Dopo il vernissage, il 4 maggio sempre presso il Via Porto, seguirà la“Cena dell’Arte”, un momento altamente culturale per discutere di arte ed enogastronomia assieme a Tony Afeltra.

Per info e prenotazioni contattare il numero: +39 089235471

Ufficio Stampa:

2Ingredienti Arte&Cibo – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Jumpup – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Via Porto Salumeria & Cucina

Via Porto 5/7 Salerno

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.viaporto.it

Thank for sharing!

Info sull'autore


Palma Emanuela Abagnale

Direttore responsabile della rivista CamCampania

Background e Competenze:  “Le mie principali qualifiche sono quelle di Giornalista Pubblicista (iscritta da luglio 2014 all’Albo dei giornalisti pubblicisti della Campania) e di Cultural Manager (avendo conseguito la Laurea magistrale in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale e Ambientale presso l’Università Federico II di Napoli - Titolo della tesi: “La Comunicazione Integrata per la valorizzazione del territorio). Sono appassionata d’arte e fotografia; raccontare (anche per immagini) e organizzare eventi è ciò che faccio dal 2010 per CamCampania, network artistico-culturale che valorizza beni ambientali e culturali (materiali e immateriali) attraverso la comunicazione integrata.