GLI STUDENTI DELL’UNIVERSITA’ DI BOLOGNA FANNO VISITA A VILLA CUOMO E AL CASTELLO

Categoria: Arte e Folklore Scritto da Palma Emanuela Abagnale / July 19, 2019

A due giorni dall’evento “Primavera a Villa Cuomo”, organizzato presso il sito archeologico abatese dal Comune di Sant’Antonio Abate, a soli due giorni dall’evento, il giorno 30 maggio 2017, un gruppo di studenti dell’Università di Bologna, guidati dalla prof. Antonella Corallini,fa visita a Villa Cuomo ed anche al Castello di Lettere, a breve distanza.

“La nostra Università da molti anni è impegnata in ricerche e studi inerenti l’archeologia dell’area vesuviana. - Ha affermato la Prof. Antonella Corallini (Docente di Archeologia Classica dell’Università di Bologna, è titolare dei corsi di Archeologia e storia dell'arte romana (LT, LM), Cultura abitativa (LM) e Archeologia domestica nel mondo classico (Specializzazione) -. Attualmente, con la nostra Università, abbiamo attivo un cantiere di scavo a Pompei. Nel corso di questo nostro viaggio di studio, con studenti della triennale e della magistrale, abbiamo visitato diversi siti archeologici campani: il primo giorno abbiamo fatto tappa alle Ville d’otium di Stabia (Villa San Marco, Villa Arianna e II Complesso); il secondo giorno gli Scavi di Pompei; il terzo giorno Ercolano, Oplontis, Villa Cuomo (approfittando della recentissima riapertura) e infine il Castello di Lettere, che per noi è stata un’autentica scoperta.

Siamo molto soddisfatti di questo viaggio in Campania e lo riproporremo, siamo affezionati utenti della vostra offerta turistica da una ventina d’anni, quindi abbiamo tutta l’intenzione di continuare in questa direzione. La visita di oggi può considerarsi prolettica rispetto a quello che sarà il convegno di studi extra-moenia dei prossimi 22 e 23 giugno che si terrà a Pompei presso l’auditorim degli scavi, che vedrà protagonista anche il collega che si occupa della tutela di questi territori, il Dott. Mario Cesarano  (funzionario della Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio per l’Area Metropolitana di Napoli) che presenterà due contributi, uno dei quali è stato realizzato grazie alla collaborazione del Dott. Fioravante Gargiulo ed è dedicato proprio alla valorizzazione del territorio di Sant’Antonio Abate.

Domani , infine, sempre per  cercare di conoscere al meglio realtà meno note, ma non meno importanti della Campania, saremo alla Villa di Somma Vesuviana, a completamento di questo percorso, per poi rientrare a Bologna, in attesa del prossimo viaggio.”

Thank for sharing!

Info sull'autore


Palma Emanuela Abagnale

Direttore responsabile della rivista CamCampania

Background e Competenze:  “Le mie principali qualifiche sono quelle di Giornalista Pubblicista (iscritta da luglio 2014 all’Albo dei giornalisti pubblicisti della Campania) e di Cultural Manager (avendo conseguito la Laurea magistrale in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale e Ambientale presso l’Università Federico II di Napoli - Titolo della tesi: “La Comunicazione Integrata per la valorizzazione del territorio). Sono appassionata d’arte e fotografia; raccontare (anche per immagini) e organizzare eventi è ciò che faccio dal 2010 per CamCampania, network artistico-culturale che valorizza beni ambientali e culturali (materiali e immateriali) attraverso la comunicazione integrata.