Lonely Planet, la guida turistica più letta in Italia, dedica uno speciale alla Campania

Categoria: Conoscere il Territorio Scritto da Catello Mario Pace / November 18, 2019

Lonely Planet , la guida turistica più letta in Italia, lancia uno speciale dedicato alle meraviglie della Campania e ai suoi tesori “nascosti”

 

 “Campania, dove la potenza dei vulcani incontra il fascino dell’antichità, la meraviglia della natura e la freschezza della creatività. Un mondo di contrasti che regala magia”.

È con queste parole che Lonely Planet - la guida turistica più letta in Italia secondo i dati divulgati nel 2018 dalla banca dati Nielsen BookScan - ha deciso di introdurre lo “Speciale Campania”, un’iniziativa editoriale di quattro articoli che presenta al grande pubblico alcuni dei luoghi inediti di una delle regioni più belle d’Italia.

Benevento, Campi Flegrei, il Cilento e alcuni percorsi di trekking tra paesaggi mozzafiato: un viaggio che mette in luce la Campania che non ti aspetti promosso e organizzato da campania>artecard, il pass ideato dalla Regione Campania attraverso la Scabec, suo braccio operativo, che, a settembre 2019, ha segnato un aumento di circa il 25% nel suo utilizzo rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. 

Un risultato importante ottenuto grazie ad un’offerta che permette di usufruire di un sistema integrato musei/trasporti: in un unico pass la possibilità di visitare circa 80 musei e luoghi della cultura ed abbinarci il trasporto pubblico locale grazie alla partnership con il Consorzio UnicoCampania.

Con i percorsi proposti da campania>artecard, attraverso i racconti delle guide di Lonely Planet, lo Speciale Campania porterà i più curiosi viaggiatori alla scoperta di piccoli gioielli del territorio campano inediti.

Un’esperienza unica divisa in quattro tappe: “Le cinque buone ragioni per scoprire il capoluogo del Sannio”, un’indimenticabile passeggiata alla scoperta del caratteristico centro storico, dell’eleganza dell’Arco di Traiano e del fascino delle installazioni di arte contemporanea dell’Hortus Conclusus; “Campi Flegrei: tutti i volti di un vulcano invisibile”, un itinerario che mette insieme scavi archeologici, fonti termali, laghi e parchi naturali, tasselli della zona sismica che ha disegnato le vicende dell’intera area; “Bello, buono, verde e segreto: perché andare in Cilento”, un percorso alla volta delle montagne verdi, delle manciate di paesini medievali arroccati tra chilometri di natura incontaminata e dello stile di vita slow che ha dato vita alla dieta mediterranea; “Trekking e archeologia sulle tracce del vulcano”, ovvero una rilassante camminata tra le mete campane più green, tra cui il Sentiero degli Dei, definito come “uno dei più incantevoli percorsi di trekking che esistano in Italia” e i sentieri che dominano le falde del Vesuvio.

 

 

Thank for sharing!

Info sull'autore


Catello Mario Pace

Laureato in Scienze Storiche con il massimo dei voti, giornalista, ricercatore per passione e restauratore per hobby. Credo in una missione di diffusione della cultura come valore imprescindibile per il benessere e la libertà di ogni individuo.  Come disse il filosofo tedesco Hans Georg Gadamer, scomparso il 14 marzo del 2002 alla veneranda età di 102 anni: La cultura è l’unico bene dell’umanità che, diviso fra tutti, anziché diminuire diventa più grande.