GRAND TOUR CAMPANIA "CAROSELLO NAPOLETANO"

Categoria: Arte e Folklore Scritto da Elisabetta Cardone / November 12, 2019

Con un spettacolo dedicato alle melodie immortali della canzone napoletana, chiude "La Campania e la musica. Omaggio a Caruso" del Grand Tour di Campania Artecard, un ciclo di 13 visite guidate abbinate a concerti, tra Napoli e la penisola sorrentina, a cura della musicologa Laura Valente; un percorso tra i luoghi e le atmosfere che hanno fatto di Caruso un mito in tutto il mondo.

Performance esclusive dai generi trasversali e incontri con esperti musicali in un affascinante racconto tra musica e arte. In occasione dell'ultimo incontro il circuito, promosso dalla Regione Campania e realizzato da Scabec, propone martedì 5 gennaio alle ore 20 presso il Teatro Tasso di Sorrento lo spettacolo "Carosello Napoletano".
Un carosello corale in cui memoria e innovazione, tradizione e modernità propongono un viaggio nell’intensa e universale canzone partenopea. Diversi tra loro, per gusto e sensibilità, gli artisti saranno gli assoluti protagonisti di questo ideale festival della canzone napoletana. La delicata linea vocale dell’ensemble a cappella dei CamPet Singersdiretto da Carlo Forni, si fonderà con l’espressività classica del duo voce e chitarra formato da Rosalba Spagnuolo e Francesco Cesarano, il pianoforte appassionato di Luca Nasti al nuovo sound creato dai Carusielli, ensemble nato per questa rassegna e diretto da Carlo Morelli, coro giovanile che rilegge la tradizione osando contaminazioni pop e rock. Un concerto che vuole raccontare una terra e la sua cultura attraverso le melodie cult di una tradizione che continuamente si rinnova e che fa ancora riconoscere il popolo napoletano nella sua canzone.
Gli artisti CamPet Singers nascono nel 1991 da un’idea di Andrea Campese e Sergio Petrarca con il desiderio di proporre con le soli voci repertori originariamente pensati e realizzati con accompagnamenti strumentali. I programmi dei concerti dei CamPet spaziano dal classico al moderno, dal rock alla musica tradizionale, dalla polifonia accademica al minimalismo. Mentre Carlo Morelli che dirige i Carusielli, nasce a Napoli in una famiglia di musicisti. Inizia lo studio del pianoforte all'età di 9 anni. Diploma in Composizione, Pianoforte, Direzione e Canto al Conservatorio San Pietro a Majella; composizione polifonica vocale e dodecafonia in Austria; direzione d’orchestra con Karl Martin, Francesco la Vecchia e Tom Koopman; jazz e analisi musicale con Michel Petrucciani a Londra. Come arrangiatore e compositore lavora, tra gli altri, per Claudio Baglioni, Josè Feliciano, Terence Trent D’Arby. Come direttore è salito sul podio di molte orchestre, dai Solisti Romani all’Orchestra di Montpellier. Nel 2012 è nominato direttore del Coro Giovanile del Teatro San Carlo. Altro personaggio interessante dell’evento è Nasti, cantante, musicista e attore napoletano. Formatosi all’Accademia Musicale Napoli, diretta da Giacomo Simonelli, e alla Scuola di Teatro Napoli, diretta dal Mario Ciampi, ha iniziato la sua carriera giovanissimo. Nel 1982 l’incontro teatrale con il maestro Mario Merola, che gli affida un ruolo nella sceneggiata “Zappatore”, lo spinge a approfondire il repertorio classico napoletano dove la sua voce trova una particolare espressività. Il 1983 è l’anno della prima esperienza cinematografica in Guapparia al fianco di Mario Merola e Ida di Benedetto per la regia di Alfonso Sbrescia. Ha partecipato a diversi programmi televisivi e nel 2004 ha allestito un suo recital teatrale di canzoni classiche italiane e napoletane Tango del mare avvalendosi della consulenza artistica dell’attore Tommaso Bianco. Ha lavorato al teatro con artisti del calibro di Lina Sastri, Aldo Giuffrè, Lara Sansone, Gigi Savoia. Infine è la volta del duo Rosalba Spagnuolo e Francesco Cesarano, chitarra e voce, si esibiscono insieme da oltre 40 anni proponendo al pubblico sempre canzoni particolari. Uniti nella vita e nell’arte diffondono l’amore per la canzone classica napoletana. Conosciuti e apprezzati, specialmente in costiera sorrentina per i recital al Chiostro di San Francesco e al Museo Correale, sono grandi intrattenitori. Francesco Cesarano è tra l’altro anche autore di numerose canzoni, tra cui “Surriento Surriento".
L’ingresso è gratuito con prenotazione obbligatoria fino a esaurimento posti disponibili. Per qualsiasi informazione è possibile chiamare il numero verde 800 600 601 oppure 06 39967650, o consultare il sito internet www.campaniartecard.it/grandtour.

Thank for sharing!

Info sull'autore


Elisabetta Cardone

Dott.ssa in Archeologia e Storia delle Arti