RISTORANTE POMPEO MAGNO: MENU’ SOLIDALE PER AMATRICE

Categoria: Enogastronomici Scritto da Palma Emanuela Abagnale / November 12, 2019

Il Ristorante Pompeo Magno sorge a breve distanza dagli scavi archeologici di Pompei e da un  tempio dedicato al dio del vino Dioniso (III secolo a.C.). Il Ristorante è gestito da Gerardo Esposito e Michela Del Sorbo, che organizzano eventi culturali ed enogastronomici con esperti del settore.

Estremamente curate nei dettagli, oltre alle pizze e alle pietanze senza glutine e ai piatti vegetariani, le specialità proposte dal giovane e creativo Chef Vincenzo Del Sorbo, che, per dare sostegno alla popolazione di Amatrice colpita dal sisma, ha ideato un menù dedicato ad Amatrice. Tale menù, a base di piatti della tradizione abruzzese, sarà disponibile per tutto l’autunno: 3 € per ogni menù saranno devoluti in beneficenza.

I piatti che compongono il menù sono: guanciale e patate viola; linguine all’amatriciana; arrosticini di capra su quenelles di farro e porcini; maialino croccante con ventaglio di patate viola e funghi chiodini, saccottino di mela con salsa calda alla vaniglia; acqua e vino Montepulciano d’Abruzzo D.O.P. “Bisanzio”…  il tutto a soli 30 euro!

RISTORANTE POMPEO MAGNO

Via Sant’Abbondio 155 - 80045 Pompei (NA)

Tel.: +39 081 8598050 - Web: www.pompeomagno.it

E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. -  Fb: Ristorante Pompeo Magno

Thank for sharing!

Info sull'autore


Palma Emanuela Abagnale

Direttore responsabile della rivista CamCampania

Background e Competenze:  “Le mie principali qualifiche sono quelle di Giornalista Pubblicista (iscritta da luglio 2014 all’Albo dei giornalisti pubblicisti della Campania) e di Cultural Manager (avendo conseguito la Laurea magistrale in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale e Ambientale presso l’Università Federico II di Napoli - Titolo della tesi: “La Comunicazione Integrata per la valorizzazione del territorio). Sono appassionata d’arte e fotografia; raccontare (anche per immagini) e organizzare eventi è ciò che faccio dal 2010 per CamCampania, network artistico-culturale che valorizza beni ambientali e culturali (materiali e immateriali) attraverso la comunicazione integrata.