CACCIA AL TESORO PER BAMBINI AI GIARDINI LA MORTELLA

Categoria: Sport e Ambiente Scritto da Rosa Regine / July 19, 2019

Lunedì 22 aprile, in occasione della Pasquetta, ci sarà una caccia al tesoro “botanico” dedicata ai bambini che si svolgerà presso i Giardini La Mortella di Forio d’Ischia. Di cosa si tratta? Quello che si presenta come un evento giocoso, in realtà è stato organizzato

per aumentare la conoscenza della natura ed avviare i bambini alla botanica, divertendoli e portandoli a scoprire gli aspetti più intriganti del giardino. Ideato da Grandi Giardini Italiani, la rete dei più importanti giardini visitabili d’Italia, dedicato alle famiglie con bambini dai 6 ai 10 anni, (anche più piccoli, con l’aiuto dei fratelli maggiori o dei genitori), questo gioco a sfondo didattico terrà impegnati i piccoli partecipanti e le loro famiglie per una giornata all’aria aperta, immersi nel verde di uno dei più bei giardini dell’isola d’Ischia.

Come si svolge la caccia al tesoro? Alla biglietteria i bambini riceveranno una mappa del tesoro, con un percorso a tappe da seguire ed una serie di indovinelli da risolvere. Ad accompagnarli una guida d'eccezione, il Pappagallo Lori, la mascotte del giardino, che in veste di pirata, guiderà i piccoli esploratori nel percorso di scoperta tra la vegetazione tropicale. Sotto ad ogni albero i bambini troveranno una pergamena con notizie e curiosità sull'albero, una domanda basata su quanto spiegato, con possibilità di risposte multiple ed un indovinello con gli indizi per trovare la tappa-albero successivo. Quando i bambini avranno completato il percorso potranno conoscere dal vero il pappagallo-pirata e riceveranno in premio l’attestato di partecipazione e un regalino-ricordo. Per l’occasione l’ingresso dei bambini fino a 10 anni è gratuito. Non è necessario prenotare, quando si arriva si gioca! Il percorso si snoda nel giardino a Valle, poiché esso presenta minori difficoltà per i piccoli visitatori.

Ricordiamo che i Giardini La Mortella si trovano in località Zaro, al confine tra i comuni di Lacco Ameno e Forio d’Ischia e quest’anno sono aperti dallo scorso 2 aprile fino al prossimo 3 novembre e che al loro interno è possibile ammirare una varietà di essenze appartenenti sia alla flora mediterranea sia a quella di altri Paesi del mondo. In più, come ormai da anni, ad aprile (oggi per la precisione) si inaugura anche la nuova stagione dei concerti di musica da camera: una delle attività culturali simbolo della Fondazione William Walton, che onora in questo modo la propria mission istituzionale. Creata da Lady Walton in onore del marito, il musicista inglese William Walton, che ha vissuto per 35 anni ad Ischia eleggendola come propria dimora del cuore, la Fondazione organizza una intesa serie di concerti di musica da camera ed orchestrali in collaborazione con prestigiosi conservatori, accademie, ed altre istituzioni musicali sia italiane che straniere. Durante l’anno alla Mortella si svolgono tre stagioni concertistiche: in Primavera e in Autunno i recital di Musica da camera, che si tengono ogni Sabato e Domenica alle 17 nella Sala Recite; in Estate il Festival per le orchestre giovanili, con concerti di Musica Sinfonica, che si svolgono il Giovedì sera nel Teatro Greco. Questi concerti vedono sempre impegnati musicisti giovani (età massima 32 anni), per dare seguito alla volontà espressa da William Walton che La Mortella potesse aiutare i giovani talenti a spiccare il volo. Per conoscere tutti gli altri eventi dei Giardini La Mortella è possibile visitare il sito https://www.lamortella.org/ o dare un’occhiata alla pagina facebook https://www.facebook.com/giardinilamortella/.

Thank for sharing!

Info sull'autore


Rosa Regine

Rosa Regine è nata a Ischia (NA), nel  2009 ha conseguito la laurea triennale nel corso di laurea (CdL) in Cultura e amministrazione dei beni culturali presso l’Università degli studi di Napoli “Federico II”, discutendo una tesi in Storia greca dal titolo “Il mito di Tifeo ad Ischia. Dalla condanna greca al recupero locale”, e nel 2012 presso lo stesso Ateneo ha raggiunto anche l’obbiettivo del diploma magistrale nel CdL in Organizzazione e gestione del patrimonio culturale ed ambientale, con una tesi in Bibliografia e Biblioteconomia dal titolo “I canali vecchi e nuovi di diffusione del libro”. Da sempre interessata all’arte e alla cultura, appena dopo la laurea magistrale inizia un percorso di approfondimento della formazione professionale per il settore dell’editoria, degli archivi e delle biblioteche, che la porta a conseguire nel 2015 il diploma della Scuola di archivistica, paleografia e diplomatica dell’Archivio di Stato di Napoli. Per conto dell’Associazione napoletana Librincircolo realizza l’evento Book-mob a Ischia. Attualmente lavora a Milano presso la Cittadella degli Archivi e sta per conseguire il diploma del master di I livello dell’ISSR “San Pietro” di Caserta in Biblioteconomia e Archivistica ecclesiastica. Ha seguito un corso biennale per animatore diocesano del turismo religioso e culturale, concludendo l’esperienza  teorica con un servizio di guida presso alcune chiese del comune di Forio d’Ischia.