LA COSMESI ECOBIO

Categoria: Sport e Ambiente Scritto da Palma Emanuela Abagnale / January 18, 2021

A cura di Carmela La Mura

Sempre più stanno spopolando i cosmetici ecobio, di marche e tipologie diverse. Ma che cosa sono questi prodotti, e che caratteristiche devono avere per potersi definire tali?

I cosmetici ecobio sono prodotti ECO se escludono negli ingredienti i derivati del petrolio e le sostanze chimiche, e BIO (quindi biologici), quando le sostanze contenute, oltre che essere naturali, provengono da colture biologiche in quanto coltivate senza pesticidi o sostanze tossiche. Moltissimi cosmetici in commercio utilizzano ingredienti a derivazione petrolchimica, nocivi per la salute: molti di essi non sono nemmeno dermocompatibili, ovvero non adatti all’utilizzo sulla pelle, o irritanti, alcuni cancerogeni. Molto spesso inoltre la cosmesi ecobio è anche attenta alla tutela degli animali e dell'uomo: non vi sono test su animali né animali vengono soppressi per la produzione di cosmetici eco bio; si presta attenzione all'eventuale presenza di alluminio, nickel ed allergeni che possono nuocere la salute. La tendenza all’ecobio è esplosa in Italia solo di recente, ma radicata in molti Paesi già da tempo. I cosmetici ecobio, stanno vivendo un boom davvero eccezionale: Inizia a diffondersi l’idea del doversi curare e coccolare con prodotti di bellezza non solo più delicati con la nostra pelle, ma anche con l'ambiente: questi cosmetici ecologici e biologici fanno presa dunque. Stando ai dati 2013 diffusi nel Rapporto Annuale del Centro Studi Cosmetica Italia, è soprattutto nel campo della cosmesi che sembrerebbe essere in atto una vera e propria rivoluzione. Il mercato dei cosmetici naturali, infatti, pare non aver risentito degli effetti negativi della crisi, registrando un aumento di quasi tre punti percentuale nel canale erboristico, a conferma dell’attenzione riservata agli aspetti salutistici degli acquisti. Inoltre i più accreditati siti web dedicati al vasto mondo dell’ecobio, che contano migliaia di seguaci, sottolineano come la maggioranza dei prodotti di uso quotidiano venduti in profumerie o supermercati contenga ingredienti potenzialmente dannosi e cancerogeni, tossici per la salute e l’ambiente. Ad oggi si contano circa 2.498 i cosmetici certificati dall’ente certificatore nazionale ICEA, il principale organismo di certificazione del biologico in Italia. La diffusione di tali prodotti e di trattamenti rivisitati in chiave ambientale è segnalata anche dalla diffusione del Cosmos Standard, lo standard unico europeo per i cosmetici naturali, un disciplinare che definisce e regolamenta il cosmetico ecobio, condiviso da 5 Paesi europei:i Italia, Francia, Inghilterra, Germania e Belgio.

Thank for sharing!

Info sull'autore


Palma Emanuela Abagnale

Direttore responsabile della rivista CamCampania

Background e Competenze:  “Le mie principali qualifiche sono quelle di Giornalista Pubblicista (iscritta da luglio 2014 all’Albo dei giornalisti pubblicisti della Campania) e di Cultural Manager (avendo conseguito la Laurea magistrale in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale e Ambientale presso l’Università Federico II di Napoli - Titolo della tesi: “La Comunicazione Integrata per la valorizzazione del territorio). Sono appassionata d’arte e fotografia; raccontare (anche per immagini) e organizzare eventi è ciò che faccio dal 2010 per CamCampania, network artistico-culturale che valorizza beni ambientali e culturali (materiali e immateriali) attraverso la comunicazione integrata.