'APPARTENENZA' QUATTRO ARTISTI A MARIGLIANO

Categoria: Arte e Talenti Scritto da Francesco Saverio Caiazzo / November 12, 2019

Inaugurata con successo, sabato 27 maggio 2017, la mostra “Appartenenza” organizzata dall’associazione Lartecontinua che ha visto protagonisti Diana D’Ambrosio, Mary Pappalardo, Franco Tirelli e Francesco Giraldi presso il Centro polifunzionale di Marigliano (Na) a Piazza Roma.

Il critico d’arte Antonella Nigro che ha curato l’esposizione così scrive rispettivamente degli artisti in mostra: “Diana D’ambrosio, attraverso la sua scultura, analizza profondamente il concetto di spazio, non solo nella sua accezione di estensione, ma anche in quella di collocazione dell’opera d’arte nello stesso. Una ricerca complessa la sua, nella quale materiali primigeni si uniscono nella ricerca continua di creazioni che attingono da un’ispirazione e da una cultura ancestrale. L’arte di Francesco Giraldi coinvolge istantaneamente l’osservatore in flussi potenti di luci e cromie, ove ogni immagine è il risultato di un sistema, composito ed articolato, di segni studiati sul reciproco equilibrio coloristico, sulla proporzione e sul simbolismo delle forme, sul bilanciamento e l’intreccio delle curve, sull’andamento e sul verso della linea. La ricerca pittorica e scultorea di Mary Pappalardo affonda nell’indagine e nell’interpretazione della valenza e del significato di fattori fondanti e primari della storia e dell’esistenza, quali la terra. Complesso ed affascinate tale studio propone quest’ultimo come simbolo della vita, legante indiscusso dei quattro elementi, casa e appartenenza, in tutte le cosmogonie nido della vita e della morte, prodigiosa connessione tra nascita e fine. Un informale, quello di Franco Tirelli, che non anela razionalizzare e spiegare ciò che proviene dall’inconscio, bensì liberare le energie e i moti interiori. La forma non è assente, tende a trasformarsi in "segno", cioè in un elemento grafico che sia distinguibile apparentemente, ma non nel suo contenuto. La gestualità insita nel tracciare tale cifra, nello stendere il colore, non risponde ad una volontà dell'artista di narrazione concettuale, ma è l'opera che vuole essere "altro" dalla realtà che la circonda, vuole essere oggettività autonoma essa stessa, testimone dell’azione e dell'essere dell'artista”.

 

La mostra resterà aperta fino al 10 giugno 2017 ad ingresso gratuito.

Thank for sharing!

Info sull'autore


Francesco Saverio Caiazzo

Avvocato. Tra le sue passioni: l'arte, la fotografia, gli sport all'aria aperta.