BIPERSONALE D'ARTE A CAGGIANO

Categoria: Arte e Talenti Scritto da Francesco Saverio Caiazzo / September 23, 2019

Accattivante ed intensa “Universi Diversi” la bipersonale di Maria Rosaria Botta e Ross Carpentieri, inaugurata l’8 agosto 2018 presso il Castello e il Palazzo Bonito Oliva a Caggiano ed a cura del critico d’arte prof.ssa Antonella Nigro.

I due artisti con iconografie e simbolismi differenti hanno indagato la nostra contemporaneità, la figura femminile e il concetto di arte in un continuo rimando di colori ed immagini di forte impatto visivo. A proposito dell’artista Maria Rosaria Botta, così si è espressa la curatrice: “L’artista dimostra un interesse per la figura femminile e il complesso universo che la caratterizza attraverso un’accurata indagine delle sue molteplici, affascinanti e misteriose sfaccettature: dalla seduzione alla solitudine, dall’eros all’ironia. (…) Suggestive le installazioni: varchi per mondi lontani, delicati specchi d’acqua ove ninfee e lievi steli divengono araldi di un poetico “oltre” che attrae e dolcemente imprigiona. (…) Il rosso in tutte le declinazioni del bordeaux, del cremisi, del rubino e del vinaccia danza protagonista nelle tele dell’artista, che preferisce una tavolozza che alluda alla passione profonda per la vita e l’arte e che abbracci, con calde tonalità, tutta la sua produzione. Dell’opera di Ross Carpentieri, invece, si legge: “Spesso l’orizzonte dei dipinti di Ross è costituito dalla notte che porta in sé una forte ed ancestrale componente simbolica: nelle cosmogonie esiste prima del giorno, è l’universo ancora increato, è il non-manifestato e rappresenta nella sua accezione positiva il mistero, il segreto e l’ accesso alla conoscenza.(…) Ross Carpentieri, si racconta, si narra nelle vesti di musicista, mentre è interprete di quell’arte che tra tutte le altre assurge a linguaggio astratto e dunque universale, che non abbisogna di traduzioni o filtri interpretativi, ma che tocca le corde dell’empatia e dell’anima. Come le note prodotte da uno strumento e poi donate all’ascolto dolcemente si dileguano, anche l’artista brama questa evanescente trasformazione (Dissolversi), un desiderio di unione incantata con la Natura e l’Universo in una totale ed appagante armonia.” Una sezione della bipersonale è stata dedicata al tema dei Cavalieri Templari in omaggio alla tradizione del bellissimo luogo che ospita la mostra fino al 18 agosto 2018.

 

 

Thank for sharing!

Info sull'autore


Francesco Saverio Caiazzo

Avvocato. Tra le sue passioni: l'arte, la fotografia, gli sport all'aria aperta.