STEFANO IANNONE: VISIONI FUTURISTE

Categoria: Arte e Talenti Scritto da Palma Emanuela Abagnale / April 1, 2020

A Napoli, presso il Complesso Monumentale di San Severo al Pendino (via Duomo 286), dal 15 al 25 novembre (h 9:00 / 19:00) è possiblie ammirare le opere di Stefano Iannone, “il pittore della luce verso un nuovo futuro”.

L’ingresso della mostra è gratuito; l’esposizione nasce da un progetto scientifico articolato attraverso una selezione di opere miranti ad illustrare il percorso figurativo di questo geniale artista partenopeo (Napoli 1945), che, frequentando gli studi di grandi artisti e maestri contemporanei, si è formato abilmente nel disegno e nella pittura. Un animo talvolta incerto, rinunciatario nei confronti della vita, che sa tuttavia cogliere – e ‘raccogliere’ – come è svelato nelle sue visioni futuriste, piccoli lumi di felicità... La mostra, curata da Mani e Vulcani, rientra in un ampio ventaglio di attività e proposte culturali: visite guidate, passeggiate narrate, cene spettacolo, laboratori didattici e tour in esclusiva, per scoprire una insolita Sirena di tremila anni... Attraverso la tecnica del racconto, Mani e Vulcani ha ideato un nuovo modo emozionale di far rivivere a turisti e visitatori la cultura ed il territorio, attraverso una particolare cura per lo studio delle fonti, scoprendo e riscoprendo luoghi noti e meno noti della nostra ricchissima e meravigliosa regione.

Info:

www.manievulcani.it - il sentiero dei misteri

+39.081.564.39.78 ; +39.340.423.09.80

 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Thank for sharing!

Info sull'autore


Palma Emanuela Abagnale

Direttore responsabile della rivista CamCampania

Background e Competenze:  “Le mie principali qualifiche sono quelle di Giornalista Pubblicista (iscritta da luglio 2014 all’Albo dei giornalisti pubblicisti della Campania) e di Cultural Manager (avendo conseguito la Laurea magistrale in Organizzazione e Gestione del Patrimonio Culturale e Ambientale presso l’Università Federico II di Napoli - Titolo della tesi: “La Comunicazione Integrata per la valorizzazione del territorio). Sono appassionata d’arte e fotografia; raccontare (anche per immagini) e organizzare eventi è ciò che faccio dal 2010 per CamCampania, network artistico-culturale che valorizza beni ambientali e culturali (materiali e immateriali) attraverso la comunicazione integrata.