LA CALLIGRAFIA ESPRESSIVA DI GERARDO BISOGNI

Categoria: Arte e Talenti Scritto da Francesco Saverio Caiazzo / November 12, 2019

Sì e conclusa, venerdì primo giugno, con grande successo di pubblico la mostra di calligrafia espressiva ‘Migrantes’ del maestro Gerardo Bisogni, che è stata inaugurata lunedì 20 giugno al Castello Angioino Aragonese di Agropoli.

 

Alla base della Calligrafia Espressiva c'è sempre una progettazione, un attento studio degli sfondi e della composizione delle tessiture calligrafiche che andranno a comporre l'opera in cui lettere e parole divengono segni ed immagini sicché, di frequente, i suoi strumenti e colori sono i medesimi della pittura.

L’evento è promosso dall’assesore alle Politiche per l’Identità Culturale del Comune di Agropoli,  Francesco Crispino, il quale conferma la volontà dell’assessorato di affiancare alla mostre delle arti più seguite quelle meno conosciute, come questa sulla calligrafia espressiva o quella sulla tarsia di pietre dure, attualmente in mostra al Palazzo delle Arti di Agropoli.

Il critico d’arte, prof.ssa Antonella Nigro, che ha curato la presentazione dell’esposizione, ha scritto sull’opera dell’artista: ‘Le lettere dipinte dall’artista danzano e s’intrecciano nello spazio bidimensionale, bilanciandosi sobriamente o legandosi con sovrapposizioni, fluttuando con sapiente antigravità o sprofondando come in veloce caduta, esse diventano chiavi recondite, accessi oscuri ma possibili, matrici arcaiche e contemporanee di rappresentazioni, figure e idee, che possiedono un intrinseco ritmo, dinamiche, misteriose ed archetipiche’.

All'inaugurazione, a sorpresa, ha partecipato il gruppo musicale works in Prog, che ha stupito ed emozionato gli astanti presentando un concerto di commistioni di musica popolare del Sud, in particolare del Cilento, rielaborata in chiave rock.

 

 

 

 

Thank for sharing!

Info sull'autore


Francesco Saverio Caiazzo

Avvocato. Tra le sue passioni: l'arte, la fotografia, gli sport all'aria aperta.